arrow
Named

Infiammazione acuta e cronica



Una risposta infiammatoria che dura solo pochi giorni è chiamata infiammazione acuta, mentre se perdura per un lasso di tempo più lungo viene definita infiammazione cronica.
L'infiammazione acuta provoca sintomi come mal di gola o prurito (es. conseguete ad una puntura d'insetto), sono solitamente temporanei e scompaiono quando la risposta infiammatoria è risolta.
Se l'agente che causa un'infiammazione non può essere eliminato, o se i meccanismi di regolazione della risposta infiammatoria non sono efficienti, l'infiammazione acuta può evolvere in infiammazione cronica. L'infiammazione cronica, detta anche istoflogosi per la prevalenza di fenomeni tissutali, può far seguito all'infiammazione acuta o essere tale fin dall'inizio e può essere causata da organismi infettivi che sono in grado di resistere alle difese dell'organismo e persistono nei tessuti per un periodo prolungato.

Anche episodi ripetuti di infiammazione acuta possono provocare infiammazioni croniche. La superficie dell'area interessata, la durata e gli effetti dell'infiammazione cronica variano a seconda della causa della lesione e della capacità dell'organismo di riparare il danno.

Named S.p.A. | P. Iva 00908310964 | via Lega Lombarda 33 | 20855 Lesmo (MB) | Privacy Policy

facebook instagram youtube linkedin